Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica

Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica

Liceo Scientifico Vitruvio Pollione – Avezzano

C’era una volta il medico della mutua – Classe 1°Q

Oggi, giovedì 11 marzo 2021, durante la diciassettesima edizione della settimana della cultura scientifica e tecnologica, ci siamo imbattuti in un particolare ma al contempo interessante laboratorio, organizzato dalla classe prima sezione Q e diretto dal prof. F. Sabatini.

In Italia non c’è sempre stato un Sistema Sanitario Nazionale e tutto ciò che noi, al giorno d’oggi, diamo per scontato, per i nostri nonni non lo era affatto. È proprio intorno a questa tematica che si innesta il lavoro svolto dalla classe 1° Q.

Al nostro ingresso nell’aula virtuale l’accoglienza è stata particolarmente calorosa, gli alunni sono riusciti piacevolmente a catturare la nostra attenzione: non si sono banalmente limitati ad esporci l’argomento trattato, ma coinvolgendoci direttamente, ci hanno parlato del percorso scolastico che li ha portati in questi mesi alla realizzazione di un laboratorio di questo tipo.

Il discorso è partito da una riflessione sulla quale pochi di noi si soffermano: quale era la situazione sanitaria qualche secolo fa? Il 1861 aveva portato l’Italia ad un cambiamento radicale, l’unità, ma in campo medico come ce la passavamo? In che modo veniva garantita la salute della popolazione?

La risposta è semplice: la salute era controllata dalle mutue, casse di previdenza per i lavoratori nate dalle lotte operaie, che ben presto purtroppo divennero fonte di disuguaglianza sociale dal momento che la salute non era un diritto di ogni singolo cittadino, ma esclusivamente dei salariati. 

La strada da fare per eliminare queste disparità era ancora lunga: abbiamo dovuto aspettare più di un secolo per ottenere la tanto attesa uguaglianza con l’istituzione del Sistema Sanitario Nazionale nel 1978. 

“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge”

Queste parole, contenute nell’articolo 32 della Costituzione Italiana, rappresentano, nella loro attuazione, il traguardo raggiunto dall’Italia che oggigiorno garantisce a tutti noi un’adeguata assistenza medica.

Sicuramente significativi e d’effetto sono stati gli interventi dei parenti più anziani degli alunni della classe 1°Q che hanno fornito una testimonianza attendibile riguardo le problematiche connesse ad una scarsa organizzazione sanitaria nell’Italia di 70 anni fa.

Ovviamente adesso la situazione è cambiata e a testimoniarlo è la dottoressa del liceo che ha fornito, con il suo breve discorso, maggiore attendibilità alle informazioni esposteci dagli alunni. L’esperta ha espresso la sua opinione riguardo i vaccini, in particolare per quelli contro il virus COVID-19 attualmente in circolazione, affermando che essi, nel corso dei secoli, hanno salvato l’umanità da svariate epidemie. Il suo consiglio è stato proprio quello di vaccinarsi, nel caso se ne dovesse avere la possibilità.

In conclusione, il laboratorio è stato veramente interessante e molto istruttivo; noi, come membri del blog della scuola, ci sentiamo di consigliarne a tutti voi lettori la visione. Grazie e buon proseguimento di settimana scientifica!!!

                                                                                         Elisabetta Morgante & Raffaele Negri, classe 4°H

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy. Le condizioni della privacy sono nel menu

https://www.lscientificoavezzano.it/privacy-policy-3/